Μετάβαση στο περιεχόμενο

Κορυφαίες προτάσεις για αξιοθέατα από ντόπιους

Historic Site
“I work for FAI - the National Trust for Italy and this is one of the place we protect and promote. You can go there only by boat from Camogli or on foot (2 hours trekking). ”
  • 54 ντόπιοι προτείνουν
Historic Site
“Wonderful Palace with a great view! Close the railway station of Piazza Principe ”
  • 27 ντόπιοι προτείνουν
Historic Site
“Via Garibaldi is famous for its Palaces listed as a UNESCO World Heritage Site.”
  • 43 ντόπιοι προτείνουν
Historic Site
“This house is the reconstruction of the place where Christopher Columbus lived. Today it serves as a museum of his life”
  • 22 ντόπιοι προτείνουν
Historic Site
“The most extensive, luxurious aristocratic residence in the city, this is the Villa of the only Prince Genoa ever had: Andrea Doria Pamphilj.”
  • 18 ντόπιοι προτείνουν
Historic Site
“Via Garibaldi è sede del percorso museale dedicato all’arte antica che collega le tre storiche dimore di proprietà comunale: Palazzo Rosso, Palazzo Bianco e Palazzo Doria Tursi. Nel primo palazzo sono conservati gli arredi storici e le collezioni d’arte che la nobile famiglia raccolse in più di due secoli. In esposizione opere di Van Dick, Veronese, Guercino, Strozzi, Dürer. Palazzo Bianco ospita una pregevole raccolta di pittura italiana, fiamminga (Rubens, Van Dick, Memling), olandese (Steen), francese (Vouet) e spagnola. L’aristocratico palazzo Tursi, presenta un'esposizione di arte decorativa (ceramiche, arazzi) e custodisce il “Cannone”, il celebre violino di Paganini.”
  • 11 ντόπιοι προτείνουν
Historic Site
“San Fruttuoso is a pearl of the Ligurian coast. Reachable both by hiking trail from Santa Margherita Ligure and by boat departing from Sestri Levante. In San Fruttuoso a taxi boat will take you to see the famous "ABISSI CHRIST". It's really and emotion visit this place. Don't miss it”
  • 54 ντόπιοι προτείνουν
Historic Site
“It is one of the most characteristic forts of the entire defensive walls of Genoa. It was built in 1758 right on the summit of Mount Diamante, about 667 meters high. The dominant position of the Polcevera Valley and the Bisagno Valley and the distance from the city centre made the Fort the first defensive bulwark of the city against the incursions coming from the North.”
  • 7 ντόπιοι προτείνουν
Other Great Outdoors
“The perfect destination for a quick coffee or cocktail on-the-go. The Gallery has hosted Genova’s Book Fair at Easter and Christmas since 1926.”
  • 3 ντόπιοι προτείνουν
Tourist Information Center
“Via Garibaldi, è una delle principali strade di Genova e una delle maggiori dell'intero centro storico. Via Garibaldi, one of the historical main streets of Genoa.”
  • 1 ντόπιος προτείνει
Historic Site
“ La chiesa di San Giorgio, di fondazione molto antica - una fonte la cita anteriormente al Mille - potè vantare per secoli il privilegio di custodire il vessillo cittadino e di celebrare i riti civili; del resto il culto del santo (primo patrono della città) fu introdotto molto presto a Genova. Nel secolo XI la piazza omonima era un fiorente mercato (il più antico fra quelli cittadini situati immediatamente a ridosso dell'area portuale), posta in posizione strategica lungo l'asse - l'odierna via Giustiniani - che collegava il porto con Porta Soprana. Nulla rimane, però, dell'edificio primitivo: infatti il tempio venne rifondato alla fine del XVII secolo dai padri Teatini, che l'avevano acquisito nel 1629. La costruzione, a pianta ottagonale, si presenta con cupola rotonda e facciata curvilinea, rifatta a metà dell'Ottocento e decorata in stile neoclassico; il campanile risulta impostato su di una casa vicina, poichè si tratta del riadattamento della torre medievale degli Alberici. All'interno si conservano nel presbiterio tre tele di Luca Cambiaso che illustrano il "Martirio di San Giorgio" (seconda metà del '500), appartenenti alla chiesa precedente; inoltre si possono ammirare un "Cristo paziente e Santa Caterina Fieschi" di Domenico Guidobono e "San Gaetano da Thiene che riceve dalla Vergine il Bambino" di Domenico Piola (rispettivamente, al primo e terzo altare a destra) e una "Pietà" di A. Sanchez Coello (sec. XVI). ”
  • 1 ντόπιος προτείνει
Museum
  • 1 ντόπιος προτείνει
Monument / Landmark
“Una delle due porte della città, facenti parte della cinta muraria detta "del Barbarossa", realizzata tra il 1155 ed il 1160. Costituiva la via di accesso alla città per chi veniva da occidente. La sua gemella è Porta Soprana o di Sant'Andrea. ”
  • 1 ντόπιος προτείνει