GuideBook by Stefano e Roberta

Stefano

GuideBook by Stefano e Roberta

Visite turistiche
47
ντόπιοι το προτείνουν
Temple of Jupiter Anxur
47
ντόπιοι το προτείνουν
Il lago di Fondi è un lago costiero, situato nel territorio dell'omonimo comune. Ha una forma falciforme, con gli apici rivolti verso il mare, da cui dista qualche chilometro. Ha una profondità media di 9,1 m, con punte di oltre 21 m.
Lago di Fondi
Il lago di Fondi è un lago costiero, situato nel territorio dell'omonimo comune. Ha una forma falciforme, con gli apici rivolti verso il mare, da cui dista qualche chilometro. Ha una profondità media di 9,1 m, con punte di oltre 21 m.
Monticelli fece parte del ducato di Fondi fino al 1140 quando fu concesso alla famiglia dell'Aquila. Estinta la discendenza maschile il feudo fu affidato a Giovanna dell'Aquila che sposò Loffredo Caetani e passo poi nei secoli alle famiglie Colonna, Gonzaga, Carafa, Mansfeld e Di Sangro. Posta a controllo della più importante via di comunicazione del Regno di Napoli nell'inverno 1788 subì l'invasione da parte dei francesi che incendiarono e devastarono il paese e i suoi storici archivi comunali e parrocchiali. Con l'Unità d'Italia il comune di Monticelli dovette cambiare nome per ordine del Prefetto in quanto il suo nome si confondeva con quello del comune di Monticelli di Rocca Guglielmina (Esperia). Il nome del comune fù così cambiato in Monte San Vito, tuttavia questo causava un ulteriore confusione in quanto omonimo di un paese in provincia di Ancona, pertanto il Prefetto ordinò un nuovo cambiamento. Fù così quindi che il consiglio comunale nella seduta del 20 dicembre 1862 decise il nome di Monte San Biagio, in onore del santo patrono. Proprio in questo periodo, tra il 1860 e il 1870, il comune è caratterizzato dal fenomeno del Brigantaggio e molti cittadini pagarono con la vita il rifiuto di collaborare alla cattura dei celebri banditi. Monte San Biagio IN BREVE LA STORIA INFO UTILI EVENTI PHOTOGALLERY LINK UTILI I comuni del sud pontino CAMPODIMELE FONDI FORMIA GAETA ITRI LATINA LENOLA MINTURNO MONTE SAN BIAGIO PONZA PRIVERNO SABAUDIA SAN FELICE CIRCEO SS COSMA E DAMIANO SERMONETA SPERLONGA SPIGNO SATURNIA TERRACINA VENTOTENE Pubblicità
6
ντόπιοι το προτείνουν
Monte San Biagio
6
ντόπιοι το προτείνουν
Monticelli fece parte del ducato di Fondi fino al 1140 quando fu concesso alla famiglia dell'Aquila. Estinta la discendenza maschile il feudo fu affidato a Giovanna dell'Aquila che sposò Loffredo Caetani e passo poi nei secoli alle famiglie Colonna, Gonzaga, Carafa, Mansfeld e Di Sangro. Posta a controllo della più importante via di comunicazione del Regno di Napoli nell'inverno 1788 subì l'invasione da parte dei francesi che incendiarono e devastarono il paese e i suoi storici archivi comunali e parrocchiali. Con l'Unità d'Italia il comune di Monticelli dovette cambiare nome per ordine del Prefetto in quanto il suo nome si confondeva con quello del comune di Monticelli di Rocca Guglielmina (Esperia). Il nome del comune fù così cambiato in Monte San Vito, tuttavia questo causava un ulteriore confusione in quanto omonimo di un paese in provincia di Ancona, pertanto il Prefetto ordinò un nuovo cambiamento. Fù così quindi che il consiglio comunale nella seduta del 20 dicembre 1862 decise il nome di Monte San Biagio, in onore del santo patrono. Proprio in questo periodo, tra il 1860 e il 1870, il comune è caratterizzato dal fenomeno del Brigantaggio e molti cittadini pagarono con la vita il rifiuto di collaborare alla cattura dei celebri banditi. Monte San Biagio IN BREVE LA STORIA INFO UTILI EVENTI PHOTOGALLERY LINK UTILI I comuni del sud pontino CAMPODIMELE FONDI FORMIA GAETA ITRI LATINA LENOLA MINTURNO MONTE SAN BIAGIO PONZA PRIVERNO SABAUDIA SAN FELICE CIRCEO SS COSMA E DAMIANO SERMONETA SPERLONGA SPIGNO SATURNIA TERRACINA VENTOTENE Pubblicità
Offerta gastronomica
Ottimo locale a 2 km dal l’alloggio con eccellenti piatti e servizio impeccabile.
Gianni il Salernitano
Ottimo locale a 2 km dal l’alloggio con eccellenti piatti e servizio impeccabile.
Simpatica e accogliente trattoria, a solo 50 metri dal l’alloggio. Degustazione prodotti tipici locali con spazio esterno tra i vicoli storici del paese.
Fraschetta L’Ammazzatora
34 Via San Vito
Simpatica e accogliente trattoria, a solo 50 metri dal l’alloggio. Degustazione prodotti tipici locali con spazio esterno tra i vicoli storici del paese.
Suggestivo locale con terrazzo vista mare a 100 metri dal l’alloggio, dove poter gustare un’ottima pizza e carne alla brace.
L'Alza Bandiera
Suggestivo locale con terrazzo vista mare a 100 metri dal l’alloggio, dove poter gustare un’ottima pizza e carne alla brace.
La rupe dei gabbiani
km 600,600 Via Appia
Trasporti
La stazione di Monte San Biagio-Terracina Mare è una stazione ferroviaria posta sulla linea Roma-Formia-Napoli. A servizio dei comuni di Monte San Biagio e recentemente anche quello di Terracina. La stazione è stata ammodernata, i marciapiedi sono stati alzati a standard europei per scendere dai treni senza fatica. All'esterno è presente un parcheggio, di recente è stato rimosso il sovrappasso e sostituito da un nuovo sottopassaggio. In questa stazione, sono presenti anche un bar e i servizi igienici.
Monte S. Biagio-Terracina Mare
La stazione di Monte San Biagio-Terracina Mare è una stazione ferroviaria posta sulla linea Roma-Formia-Napoli. A servizio dei comuni di Monte San Biagio e recentemente anche quello di Terracina. La stazione è stata ammodernata, i marciapiedi sono stati alzati a standard europei per scendere dai treni senza fatica. All'esterno è presente un parcheggio, di recente è stato rimosso il sovrappasso e sostituito da un nuovo sottopassaggio. In questa stazione, sono presenti anche un bar e i servizi igienici.